La nostra storia

E’ Giovanni Solimano che nel maggio del 1962, insieme con la moglie Dina, apre il ristorante “La Vedetta”.Nasce cosi’ la storia di una famiglia legata al proprio locale, alle tradizioni del territorio che diventano le tradizioni della famiglia.Il ristorante, ricavato dal restauro di una vecchia casa rurale, nasce con un’unica sala al piano superiore, mentre le due sale comunicanti del piano terreno, allestite in stile rustico con caminetti, verranno inaugurate qualche anno dopo insieme alla zona bar.
vedetta3 Dopo la prematura scomparsa di Giovanni, sin da piccoli, mossi da impegno ed entusiasmo, si affiancano alla signora Dina i figli Gian Luigi e Marco. Oltre a portare avanti le tradizioni culinarie, entrambi curano personalmente l’allesti mento degli interni, dei tavoli esterni e del giardino.
All’inizio degli anni 2000 il locale viene ristrutturato con l’aggiunta della cantina dei vini e della nuova area giochi.Dopo 52 anni di ininterrotta attivita’, arrivati alla seconda generazione con l’affiancamento dei figli di Gian Luigi, Monica e Simone, e della figlia di Marco, Alice, nulla e’ cambiato: gli stessi piatti, pochi, semplici e genuini, vengono riproposti per soddisfare le esigenze dei tanti clienti che da generazioni frequentano il locale.